Come funzionano le presse elettriche

Le presse elettriche Alfamatic offrono elevata forza di spinta e un controllo della lavorazione preciso e istantaneo.
Sono la soluzione ideale nei più svariati processi industriali. 

Grande versatilità applicativa

Piegare

Imbutire

Calettare

Assemblare

Clinciare

Sbavare

Cianfrinare

Marcare

Raddrizzare

Rivettare

Pressare

Tranciare

Comprimere

Perché scegliere le presse elettriche Alfamatic

Controllo attivo del processo

I movimenti sono costantemente controllati in accelerazione, velocità e posizione. Il controllo attivo di posizione garantisce grande precisione sul punto di arresto, ulteriormente ottimizzabile  utilizzando un trasduttore di posizione esterno micrometrico. Approfondisci

Elevata produttività

L’escursione dello stelo è minimizzata, quindi si accelerano i cicli e si riducono i tempi di lavorazione.

Flessibilità applicativa

Cicli di lavorazione complessi sono facilmente programmati, con parametri salvati e indipendenti.

Lunga durata

La combinazione di componenti meccanici avanzati assicura una durata prolungata anche sotto sforzo.

Basso costo di gestione

Il consumo energetico è limitato alla sola fase di lavorazione, ottimizzando l’efficienza energetica.

IL CILINDRO ELETTRICO

Il cilindro elettrico, presente nelle quattro versioni delle presse Alfamatic, è il cuore del sistema: sviluppa una forza che va da 0,05 kN e fino a 300 kN

La tecnologia del cilindro permette grande resistenzaelevata silenziosità e basse vibrazioni.

La forza e la velocità massima del cilindro dipendono dal diverso rapporto di trasmissione.

Ciò determina, in alcuni casi, la possibilità di modificare le caratteristiche della pressa in un secondo momento per aumentarne o diminuirne la forza.

Basato sulla tecnologia a rulli satelliti (la migliore allo stato dell’arte) il cilindro consente di eseguire le lavorazioni più gravose con precisione centesimale.

 

PRESS-RIGHT

È lo strumento che sovraintende al funzionamento della pressa e che permette il controllo della qualità sul 100% della produzione. Il cervello del sistema. 

È interfacciato a un trasduttore di posizione di tipo resolver e a un trasduttore di forza estensimetrico (ideale per operazioni di pressatura).

Rileva con continuità la curva posizione/forza e verifica che essa sia contenuta all’interno di una fascia continua di controllo, opportunamente posizionata.

Gestisce il movimento del motore in maniera diretta, con un controllo puntuale dei valori di forza e di posizione.

Le configurazioni della struttura portante

Le presse elettriche sono disponibili in 3 differenti configurazioni:

A collo di cigno
A colonne
A colonne con piastra mobile

Le protezioni anti-infortunistiche

Barriere Fotoelettriche
Cancello Mobile

Caratteristiche Principali

Caratteristiche Principali

Caratteristiche Principali

Accessori e Optional

Cella di carico esterna

La cella di carico esterna HPT permette la misurazione precisa di forze ridotte, estendendo ulteriormente la versatilità dei cilindri elettrici Alfamatic.

Tastatore micrometrico esterno

Permette di misurare, con precisione micrometrica, la vera posizione dell’utensile rispetto ad un punto di riferimento sul pezzo, eliminando le imprecisioni dovute ai giochi e alle deformazioni della struttura.

Semaforo accesso area e macchina pronta e accessibile

Semaforo di segnalazione area di lavoro accessibile. Un dispositivo luminoso segnala la pressa a riposo e l’accessibilità dell’area di lavoro. Si evita così il blocco macchina causato dall’accidentale attivazione delle barriere durante il moto dello stelo.

Illuminazione

Permette una migliore visibilità dell’area di lavoro.

Grasso lubrificante

Grasso lubrificante specifico per presse con vite a rulli satelliti.

Pompa per ingrassaggio

Permette, attraverso il foro di ingrassaggio, l’aggiunta di grasso all’interno della chiocciola dell’attuatore elettrico.

Gamma e specifiche tecniche

Ep1
Ep2
Ep5
Ep10
Ep15
Ep25
Ep50
Ep70
Ep100
Ep200
Ep300

Download